Aneurisma aorta addominale (AAA)2018-09-20T08:41:51+00:00

Aneurisma aorta addominale (AAA)

L’aneurisma dell’aorta addominale rappresenta il 75% degli aneurismi aortici e dal punto di vista epidemiologico il sesso maschile è 4 volte più frequentemente colpito ed i fumatori 8 volte. La sua prevalenza non è trascurabile essendo presente tra il 2 ed il 5% degli uomini sopra i 60 anni.

Non trascurabile inoltre come il 20-30% dei pazienti con AAA (aneurisma addominale aortico) abbia un parente di primo grado con la stessa patologia.

Un minuto che vale una vita” è stato lo slogan che qualche anno fa la Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare (SICVE) ha utilizzato per la campagna di screening degli aneurismi dell’aorta addominale. E’ infatti questo il tempo generalmente necessario per poter diagnosticare la presenza di un aneurisma dell’aorta addominale con la metodica ultrasonologica vascolare, cioè l’eco-color-doppler.

Nel caso dell’aneurisma aorta addominale è necessario quindi la diagnosi precoce della patologia, ricercandola soprattutto nei pazienti di età maggiore di 60 anni, in quelli con familiarità per aneurisma addominale aortico (AAA) o affetti da altre manifestazioni della malattia aterosclerotica.

Sintomi dell’ aneurisma aorta addominale

Spesso la patologia dell’aneurisma aorta addominale è asintomatica, saltuariamente però, soprattutto nei soggetti magri, può essere avvertita una pulsazione così definita “strana” a livello dell’ombelico.
Nelle situazioni nelle quali invece il dolore è chiaro, si evidenzia come profondo e costante all’interno dell’addome o su di un solo lato (questo tipo di sintomo è causato dalla parete aortica che comincia a fissurarsi) o a livello della zona lombare.

Esami diagnostici

Visita vascolare, Eco-color-doppler.

Terapie

Il trattamento è chirurgico e può essere condotto con tecnica tradizionale (a cielo aperto) o endovascolare (EndoVascularAaorticRepair EVAR).

Desiderate fissare un appuntamento

aneurisma aorta addominale